Diritto e Scienza S.r.l.
IQ - Scuola di Preparazione ai Concorsi nella Magistratura

"LA VERITA' NEL PROCESSO AMMINISTRATIVO"

Incontri di studi accreditati dall'Ordine degli Avvocati di Bari

BARI, 3 ottobre 2008 - Rondò Hotel

- sarà presentato il secondo volume del Manuale di diritto amministrativo di Francesco Bellomo, Cedam 2008 -


:: home page :: indice dei convegni :: contattaci ::  


ore 14.30: registrazione dei partecipanti

ore 15.00: introduzione e saluti
Vito Caferra – Presidente della Corte di Appello di Bari
Manuel Virgintino Presidente del Consiglio dell'Ordine Forense di Bari
Gennaro Notarnicola Presidente della Camera Amministrativa di Bari

ore 15.30: le forme dell’argomentazione giudiziaria nella teoria dell’intelligenza artificiale
Modelli logici: l’inferenza deduttiva, induttiva, abduttiva, analogica
Stefano Ferilli – Associato di informatica presso la Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell’Università di Bari

ore 16.15:  il sillogismo del giudice amministrativo e la pregiudiziale
Analisi  matematica della struttura dell’azione amministrativa e riflessi processuali. In particolare la certezza del rapporto pubblicistico come surrogato della verità
Francesco Bellomo – Magistrato del Consiglio di Stato

ore 17.00:  coffee-break

ore 17.30: principio di probabilità e prova
Aspetti di teoria generale
Giampiero Balena – Ordinario di diritto processuale civile presso la Facoltà  di Giurisprudenza di Bari

ore 18.15:  il fatto nel giudizio amministrativo
Tecniche difensive di confutazione dell’istruttoria amministrativa
Michele Laforgia – avvocato penalista

ore 19.00:  giurisdizione amministrativa e prove
I modelli processuali delle due giurisdizioni del giudice amministrativo
Vincenzo Caputi Iambrenghi – Ordinario di diritto amministrativo presso la Facoltà  di Economia di Bari

Coordina: Francesco Bellomo – Direttore di “Diritto e Scienza S.r.l”

 Ingresso libero, per un numero massimo di 500 posti, occorre prenotarsi inviando una mail con nome e cognome a info@corsomagistratura.it
Gli interessati al rilascio dell’attestato di partecipazione, utile per l’attribuzione dei crediti formativi, devono preventivamente segnalarlo.